MotoClub GATTI NERI - F.M.I.

Ritrovo on-line dei GATTI NERI
 
IndiceGalleriaCalendarioFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 STATUTO DEI GATTI NERI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ciaparat
MaraMao
avatar

Numero di messaggi : 51
Età : 43
Data d'iscrizione : 08.02.08

MessaggioTitolo: STATUTO DEI GATTI NERI   Gio Lug 24, 2008 3:43 am

Di seguito trovate lo Statuto ed il Protocollo dei Gatti Neri: nonc'è uno senza l'atro...

S T A T U T O D E I G A T T I N E R I
Il presente Statuto integra i regolamenti di base della Federazione Motociclistica Italiana, non li scavalca e prevarica in nessun caso.

Principi Generali
1. Sono ammessi i motocicli di qualsiasi stile o categoria dotati di cambio non automatico.
2. Sono proibite le risse.
3. I Gatti Neri possono riunirsi anche in luoghi diversi per meglio svolgere le attività di club.
4. L’Assemblea è convocata, in via straordinaria, dal Direttivo o dai soci, che ne fanno richiesta ai Consiglieri, in caso di particolare urgenza o gravità.
5. Il Direttivo si riunisce a richiesta dei membri. Le questioni trattate sono riservate e le decisioni sempre unanimi.

Diritti e Doveri dei soci
1. Ciascun socio mette a disposizione dei compagni le proprie competenze personali e professionali.
2. I soci in gruppo sono responsabili ciascuno della condotta e della sicurezza dell’altro.
3. La non partecipazione ad eventuali iniziative organizzate da questo o altri club non è considerata ai fini della valutazione di buona condotta.
4. I soci sono comunque tenuti a collaborare alle iniziative ludiche del club per le quali abbiano fornito la propria disponibilità.
5. Tutti i soci sono tenuti a partecipare alle manifestazioni organizzate dal club.
6. Tutti i soci che espongono i colori del club sono tenuti al più completo rispetto del Codice Della Strada, degli altri Club, e di tutte le regole del buon vivere civile.
7. I fondatori hanno diritto ad esporre le spalline dorate sulla giacca.
8. I soci diventano soci anziani dopo due anni, ed acquisiscono il diritto di esporre le spalline rosse sulla giacca.
9. I membri del Direttivo espongono il loro rango sulla giacca/gilet.
10. I sottogruppi del club, che partecipano a manifestazioni od iniziative diverse, sono tenuti a produrne documentazione fotografica, video e testuale che verrà pubblicata sul sito internet.
11. Vita privata e di club sono realtà distinte. E’ fatto espresso divieto ai soci, di qualunque rango essi siano, di vessare con orrendi tritamenti i compagni, che desiderino prendere la vita con serenità.

Ammissione di nuovi soci
1. I nuovi soci sono ammessi sotto la responsabilità di chi li presenta, dopo un periodo di prova di tre mesi.
2. Il costo della tessera associativa, da versarsi alla fine del periodo di prova, non è rimborsabile in nessun caso.
3. L’ammissione del socio è subordinata alla valutazione del Direttivo ed al parere dei soci anziani.
4. Dopo la nomina ufficiale, il nuovo socio riceve la toppa distintiva ed in seguito riceve il soprannome che il gruppo ha scelto.

Disposizioni varie
1. La toppa di club deve essere applicata nella parte alta a sinistra della giacca del socio.
2. Le comunicazioni di club in merito alle varie iniziative cui si partecipa avvengono attraverso la E-Mail ufficiale e vengono segnalate sul sito www.gattineri.it. I soci devono rendersi reperibili comunicando al Direttivo il mezzo che preferiscono per essere contattati.
3. Nelle assemblee periodiche si delibera esclusivamente su quanto indicato nell’ordine del giorno.
4. Il ricavato della vendita degli eventuali gadgets concorre al fondo cassa. Si paga alla consegna.
5. Ciascun socio si incarica di estendere l’invito ad aderire al club a chi desidera a suo personale giudizio e sotto la propria responsabilità.
6. Il club accetta le sovvenzioni degli sponsor a titolo libero e non a fini di lucro.
7. In caso di ritardo di oltre 15 minuti, senza giustificatissimo motivo, il ritardatario versa una mora di €. 5.00 alla cassa del club.
8. Tutti i soci che utilizzano la sede del club devono lasciarla pulita ed ordinata, sempre.
9. Ogni anno può essere eletto un socio emerito, che riceve le spalline argentate e partecipa con diritto di proposta, alle riunioni riservate del Direttivo.
10. Il socio che ricopre una carica può dimettersi: il suo successore viene eletto dall’Assemblea.
11. Il club, nella figura del Presidente e dei soci, ricerca costantemente soggetti terzi che siano disposti ad offrire le proprie competenze a condizioni agevolate per gli iscritti.




P R O T O C O L L O D I V I A G G I O

Il presente Protocollo si intende applicabile per un ragionevole numero di moto, principalmente in area extraurbana.
A) Le moto devono avanzare in formazione a scacchiera, tale sistema rende più difficile il contatto accidentale tra esse dovuto ad eventuali cambi repentini di direzione o sbandate.

B) Ciascun partecipante ad una uscita è tenuto al rispetto della formazione di viaggio ed al mantenimento della propria posizione di marcia alfine di non mettere in pericolo i compagni di viaggio con manovre di sorpasso più o meno azzardate. Il rispetto delle distanze di sicurezza si applica anche durante gli eventuali sorpassi che dovessero rendersi necessari.

C) Qualunque sia la manovrabilità e la tipologia della moto, tutti i soci devono mantenere distanze di sicurezza tali da permettere anche ai mezzi più pesanti e di conseguenza più lenti di potersi spostare in assoluta sicurezza sia per il conducente che per gli altri.

D) Qualora ci sia la presenza di macchine durante le uscite di gruppo, i conducenti delle vetture saranno messi al corrente circa il tragitto da seguire ed eventuali punti di sosta; le macchine dovranno viaggiare in fondo alla colonna: nel caso in cui la vettura non riesca, per vari motivi, a mantenere la propria posizione dietro al gruppo, ci si ritrova al punto di sosta successivo oppure all’arrivo.

E) Durante le uscite i possessori di sciarpina gattica sono pregati di utilizzarla per rendere più facile la vicendevole individuazione e per uniformità di gruppo; se ci dovessero essere auto al seguito, verrà fornito anche a loro un segno di riconoscimento (sciarpina o altro).

F) E’ dovere di ciascun socio conduttore presentarsi alla partenza con il mezzo pronto e rifornito di carburate, olio, acqua ed aria.

G) Ciascun membro del gruppo deve controllare periodicamente chi lo segue per verificare che non vi siano problemi durante la marcia (evitare effetto fisarmonica); deve inoltre segnalare tutti i cambi di direzione a quanti lo seguono con l’indicatore di direzione.

H) La velocità da mantenere durante le gite viene stabilita dal primo della fila (apripista), i soci dovranno adeguarsi alla sua andatura. Le soste per rifornimento vengono pianificate prima della partenza ogni:
i. 40/50 km per i percorsi su strada statale.
ii. 100/110 km per i percorsi autostradali.

I) L’apripista è tenuto a:
i. conoscere il tracciato della strada da seguire.
ii. mantenere una andatura sostenibile per tutti i membri del gruppo e comunque in accordo con il C.d.S.
iii. Controllare periodicamente che tutto il gruppo lo segua.
iv. Fermarsi solo in caso di necessità e solo in punti dove la sosta possa avvenire in completa sicurezza per il gruppo e per il traffico.

J) In quanto gruppo eterogeneo per stile e composizione, è necessario trovare la giusta misura comportamentale per ciascun tipo di moto: si consiglia la classica via di mezzo, nel rispetto delle esigenze di tutti ma principalmente di quelle del gruppo, così da potersi divertire tutti.

K) Per evitare rischi, tensioni e disguidi, i soci con la disponibilità di più moto sono tenuti ad utilizzare il mezzo più adatto al tipo di viaggio concordato.

L) Qualora uno o più soci desiderino esprimere il proprio disappunto su avvenimenti (e/o comportamenti) occorsi durante le gite, devono rivolgersi al diretto interessato oppure al Presidente, evitando polemiche e scenate pubbliche. Se dopo il confronto delle parti interessate ci sia ancora la necessità di discutere sull’argomento, si procederà a mettere al corrente anche il resto dei soci in una apposita Assemblea.

M) I soci possono e devono proporre e partecipare alle definizioni dei modi e metodi operativi del club; è richiesto a ciascuno un atteggiamento di critica costruttiva: ciò significa che ogni lamentela deve essere necessariamente accompagnata da una soluzione migliore di quella adottata. In caso contrario la lamentela verrà considerata espressione di un semplice disagio personale.

N) E’ possibile estendere l’invito alle uscite ad amici che non fanno parte del Motoclub: il socio che ha esteso l’invito viene ritenuto responsabile del comportamento dei suoi invitati; egli ha il dovere di mettere al corrente tutti i partecipanti delle norme contenute il questo Regolamento.

_________________
Meglio regnare all'Inferno che servire in Paradiso.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.gattineri.it
 
STATUTO DEI GATTI NERI
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Avventura a lieto fine
» cerchi in lega neri per 255/70/r18 del wrangler sahara
» Cerchi in lega NERI !!!
» CERCHI IN LEGA NERI PER GOMME 245/75/R17 WRANGLER JK UNLIMITED SAHARA
» Swirls, punti neri e sverniciatura

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
MotoClub GATTI NERI - F.M.I. :: Il nostro Gruppo :: Benvenuto-
Andare verso: